Autunno, pronti al cambio cocktails?

Tu vuò fà l'americano

… cantava Renato Carosone. 

Con l’arrivo dell’autunno cambia l’approccio al cibo e alle bevande; la tavola si tinge del colore caldo della zucca, l’acqua al tavolo è a temperatura ambiente ed i bartender preparano aperitivo e dopo pasto con i sapori tipici della stagione.

Iniziamo da un grande classico come l’Americano, la cui storia non è certa. Molti associano la sua nascita a Primo Carnera, alcuni agli americani in visita a Milano e Torino affascinati da bevande che poi hanno mixato, ma la storia ci lascia tracce precise tra il 1860 ed il 1930, quando negli Stati Uniti una distilleria volle promuovere un nuovo distillato tutto italiano, il vermouth rosso.

Un pre-dinner comunque immancabile per l’autunno!

DRY MARTINI

Restiamo in America, a NY nei primi anni del 1900, ma potremmo anche fidarci di chi ci dice che alla fine dell’800 a New Orleans già si beveva questo drink con l’oliva.

Questo pre-dinner compare in numerosi film, primo fra i quali “L’uomo ombra” datato 1934 e rigorosamente in bianco e nero.

Sarà poi protagonista del celebre “Sabrina” per poi entrare nella rosa dei cocktails preferiti di James Bond.

In tempi recenti il Dry Martini è protagonista assoluto anche su Netflix con la serie “Frankie & Grace” dove Jane Fonda ne è un’assidua bevitrice!

ESPRESSO MARTINI

L’autunno del dopo cena è caratterizzato dalla presenza dell’Espresso Martini, un cocktail freddo a base di vodka, caffè, liquore al caffè e zucchero liquido. Il suo nome lo deve alla coppa di Martini su cui viene servito e pare sia nato a Londra sotto richiesta di una modella a cui serviva un drink che prima la svegliasse e poi la stendesse 🤣

Oggi questo cocktail da dopo pasto viene impreziosito da granella di frutta a guscio e resta uno dei più richiesti per chi ama il caffè freddo nei cocktails!

NEGRONI

Chi mai potrebbe dimenticarlo dopo aver citato l’Americano? E tu, quale dei due bevi?

Ha oltre 100 anni, è il secondo drink più famoso al mondo, è tutto italiano, fiorentino per la precisione!

Il Conte Camillo Negroni aveva già viaggiato tra Londra e New York e conosceva bene l’Americano, di cui il Negroni rappresenta la versione più “rinforzata”.

La fetta di arancia fu decisamente quel tocco in più per dimostrare all’Americano, la ricchezza di un preparato che non si limitava alla povertà di una scorza e per di più di limone!

Inutile dire che è un pre-dinner, ma molti consumatori lo amano anche a notte fonda per chiudere la serata!

SCOFFLAW = bevitore fuorilegge e per di più di alcolici illegali. Uno scofflaw!

Amato nell’era del proibizionismo, caduto nell’anonimato per anni, questo drink sta tornando di moda ed è un aperitivo davvero davvero focoso a base di bourbon!

Torna di moda anche l’Adonis da bere rigorosamente dopo cena; il Cosmopolitan osannato da Sex & The City è perfetto per l’autunno e si dice possa essere bevuto a qualsiasi ora del giorno anche se come aperitivo risulta un po’ troppo dolce. 

Ed è ancora il cinema che fa riemergere lo Champagne Cocktail con quel goccio di angostura, un mix di erbe aromatiche che lo rende unico, fresco freschissimo, perfetto ad ogni ora.

L’angostura è presente in un buonissimo Rob Roy che fa davvero autunno e piace a chi ama il whisky, quindi da inserire nelle proposte di questa stagione.

Per gli amanti del cognac c’è lo Sazerac che chiude la rosa dei dieci cocktails immancabili per segnare il cambio stagione, sia per i barman che per i consumatori!

—  evòo per i barman —

Con la crescente richiesta di cocktails, con la nascita e lo sviluppo di numerosi bar dedicati alla complessa arte del mixology, è doveroso per chi ha un’azienda come la nostra mettere un paio di punti fissi.

1) Il ghiaccio: è un alimento che finisce nel nostro corpo; merita attenzione sia dal punto di vista del risultato di un drink, sia dal punto della salute dei consumatori. Noi scegliamo Hoshizaki, clicca e scopri il ghiaccio più famoso del mondo!

2) La lavabicchieri. Un bicchiere che accolga ed esalti un preparato deve essere pulito, inodore, sanificato, perfettamente asciutto. Da sempre siamo partner Hobart; clicca e vieni a scoprire le qualità di un sistema lavaggio unico al mondo!

Potrebbe interessarti anche...

Sigep 2022

Il tempo si è fermato, ma non la ristorazione 🙂 Due anni senza SIGEP, ma due anni in cui la ristorazione ha colto l’occasione per

Banchi gelato: la tecnologia BRX

  Gelato: tradizione e innovazione Il gelato è passato, presente e futuro. E’ un legame con la nostra infanzia, un prodotto che ha saputo farsi

Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy